RIF 10

Rasante cementizio idrofugato a spessore ed a finitura civile per il livellamento di superfici fino a 6 mm di spessore. Ad alta traspirabilità e basso assorbimento d’acqua. Applicazione manuale ed a macchina. Effetto frattazzato. Per Interni/Esterni.

  • Classe CSII-W2 (EN 998-1).

DOCUMENTAZIONE TECNICA

certificato prodotto premar srl

DATI TECNICI
Conservazione 6 mesi
Granulometria ≤ 0,8 mm
Acqua di impasto ≈ 30%
Consumo medio 1,5 kg/m2 per mm
Tempo di lavorabilità 4-5 h

Il RIF 10 è uno speciale rasante idrofobizzato a base cementizia per la realizzazione di superfici ad alta traspirabilità e bassissimo assorbimento d’acqua e, quindi, in grado di offrire i seguenti vantaggi: assenza di macchie d’umidità, maggior durabilità nel tempo del manufatto, minori problemi di risalita d’umidità, minore macchiabilità, migliore pulizia. In caso si scelga una finitura “a civile”, dopo aver frattazzato la superficie, il pennello scorre senza sforzo apparente ed occorre una minor quantità di pittura per la tinteggiatura. Applicabile in interni ed esterni per il livellamento di superfici fino ad uno spessore max. di 6 mm, può essere finito con spatola americana, per ottenere superfici lisce o leggermente ruvide, e con frattazzo a spugna per la finitura di tipo civile.

Il RIF 10 è costituito da cemento bianco nella versione B e grigio nella versione G, da inerti calcarei selezionati, controllati da calce idrata e da additivi organici tali da conferirgli un'ottima applicabilità e adesività al supporto allo stato umido, un'ottima resistenza e traspirabilità allo stato indurito. Aderisce bene sia sugli intonaci premiscelati che su quelli tradizionali purché venga applicato su di essi entro 24 ore d'estate e entro le 48 ore d'inverno. RIF 10 quando viene utilizzato per spianare le superfici degli intonaci esterni, che devono essere trattati con vernici protettive, viene finito con frattazzo a spugna. Sugli intonaci interni, invece, viene generalmente passato con cazzuola americana per poi essere finito successivamente con l'RIF 360.

Per la finitura di tipo civile occorre attendere che lo spessore del rasante sia sufficientemente consistente in modo da rimuovere con il frattazzo solo lo strato superficiale e mettere in rilievo i granelli più grossi di sabbia, mentre per la lisciatura fine i tempi possono essere più brevi poiché si può intervenire non appena il rasante ha raggiunto la consistenza minima indispensabile.

Voce di capitolato: La rasatura e la regolarizzazione di superfici interne/esterne, con irregolarità fino a 6 mm di spessore, verrà effettuata utilizzando il rasante cementizio bianco idrofugato di granulometria max 0,8 mm (tipo RIF 10 della PREMAR S.r.l.) appartenente alla classe GP-CSII-W2 secondo la norma UNI EN 998-1. Consumo medio:  1,5 kg/m2 per mm di spessore.